top of page
_DSC2293-Edit
_DSC2301
_DSC2255
_DSC2405

<  UNISCITI A NOI  >

Nel nostro Museo esponiamo oggetti e attrezzi provenienti dalla civiltà rurale di un tempo lontano, con lo scopo di raccontarne le particolarità.
Il materiale esposto riguarda la lavorazione dei campi destinati alla produzione di cereali, di patate e di granoturco, la coltivazione della vite, la raccolta e la conservazione delle castagne, l'allevamento degli animali.
Altri aspetti messi in mostra si riferiscono ad attività particolari, come l'allevamento del baco da seta e la trasformazione del lino e della canapa in tessuti per tutto quanto serviva nelle case.
Un accento è posto sulle latterie di paese, sulla scuola, sulla caccia e sui mestieri allora esercitati:
il ciabattino, lo zoccolino, l'arrotino, il magnano e tanti altri ormai poco praticati.
Periodicamente organizziamo anche delle mostre speciali, sempre legate alla nostra storia.
Nella finestra di casa Deambrosi, in contrada Monsignor Trezzini, teniamo piccole esposizioni a tema, con oggetti provenienti dal Museo, allo scopo di attirare l'attenzione della popolazione e dei turisti.
Gestiamo anche una piccola cantina nella corte del torchio, completa di tutto il necessario per la vinificazione.

_DSC2356.jpg
_DSC2391.jpg

ESPOSIZIONI PERMANENTI

"L'arte del fare - i mestée d'una volta" con oggetti concernenti:

  ra lavandèra (la lavandaia), r'ombrelatt (l'ombrellaio),

ur furnasée (il fornaciaio) e nel recuperato locale "r era" sono esposti gli attrezzi usati dai  contadini (i paesan).

Alla ricostruzione dell’ultima latteria (centro di raccolta del latte) di Sessa è stato dedicato, nel 2019, un apposito locale.  

EVENTI
_DSC2301.jpg
bottom of page